La vita è come l’asta del fantacalcio

Venditore ambulante ad Arequipa - Perù 2014
Venditore ambulante di Arequipa –            Perù 2013

Ne sono proprio convinto, quell’appuntamento tanto atteso di fine estate rappresenta alla perfezione la metafora della vita, o meglio come il nostro atteggiamento si possa poi riflettere su di essa.

Ormai ho una certa esperienza in materia, è infatti il diciottesimo fantacalcio che faccio, e credo che molti appassionati si ritroveranno in queste caricature che emergono durante la tanto conclamata asta:

  • IL PARSIMONIOSO: si presenta all’asta con bozze, riviste e un planning preciso su come comportarsi.Perchè lui lo sa, basta un solo passo falso per mandare tutta la preparazione a monte.Allora con molta calma si concentra sui difensori più economici per poi sferrare verso metà serata i pezzi pregiati che aveva già preventivato di comprare.Capita spesso che incorra in qualche inconveniente, si fa ingolosire da qualche rialzo inaspettato spendendo piu del dovuto oppure, caso più frequente, termina l’asta avanzando molti soldi e rimuginando così su come li avrebbe potuti spendere.
  • L’AVVENTURIERO: pronti via chiama tutti i calciatori più attesi, sparando cifre altisonanti così da sbaragliare senza indugio la concorrenza.Si accorge solo dopo che avrebbe potuto comprare gli stessi uomini spendendo la metà; è così costretto a completare la rosa andando a rastrellare nomi che nella realtà molto probabilmente guarderanno le partite dalla tribuna.
  • IL FIERO DI SE’: posizione eretta, faccia sorridente, trasuda sicurezza da tutti i pori. Dimostra di aver studiato, chiamando gli ultimi arrivati, sconosciuti ai più, e annotando il nome del calciatore acquistato con lo sguardo di chi pensa:” Benvenuto in squadra nuovo Maradona”. Se ne va convinto che sarà il suo anno e solo la sfortuna potrà essere la più temibile avversaria.
  • IL FINTO TIMIDO: siede composto, parla solo a domanda posta, tono di voce pacato, quasi ci si potrebbe dimenticare della sua presenza. Attende con pazienza che gli avversari si avventino sui pezzi pregiati, per dedicarsi poi verso la fine, quando i più sbadigliano e sono desiderosi di tornare a casa, nell’acquistare i giocatori dimenticati, quelli che vanno via a poco ma che, il più delle volte, faranno la sua fortuna nel corso della stagione.
  • IL MELODRAMMATICO: dopo neanche mezz’ora riesce a comprare qualche giocatore desiderato più alcune, a detta sua, scommesse, ritrovandosi con un terzo del capitale e una rosa a dir poco incompleta.In quel momento parte la sceneggiata degna del miglior Mario Merola d’annata: passa mestamente tra gli avversari, scruta gli acquisti fatti e si lamenta…si lamenta perché non è possibile lasciar comprare dei campioni a cifre così basse, che se avesse avuto i soldi sicuramente avrebbe rialzato, che se non producessimo i jeans in Cina sicuramente ci sarebbe più lavoro per tutti, che se, che se, che se….

Mi sono divertito quest’anno dalla Svizzera a fare l’asta (grazie a SanSkype), perché ero si parte del gioco, ma in maniera più defilata.

Tutte queste caricature esistono nella vita di tutti i giorni, e spesso non ci accorgiamo di farne parte.

Quale sono io?!?beh, senza dubbio il parsimonioso!

Sono infatti così da sempre, pondero tutto, dalle situazioni, agli acquisti, alle scelte, aspettando la grande onda, il momento propizio in cui la mia prudenza troverà riconoscenza e gratificazione.

Mi sto rendendo conto però che le occasioni passano, che la vita va vissuta dando ascolto alle vibrazioni che si avvertono (sono spesso le più vere) senza aver paura di rimanere senza soldi, perché forse è più alto il rischio di arrivare alla fine dell’asta con tutti i giocatori e con molto denaro avanzato…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...