Il Sudamerica è avventura

C’è poco da fare, il Sudamerica è avventura. Una naturalezza disarmante, luoghi incontaminati non cosi’ “codificati” e regolati come in Europa. Tante sono le proposte di sport d’avventura. Tante le opportunità di vivere un’esperienza adrenalinica a contatto con degli scenari unici. Io ho deciso di accettare questo invito. A Lima l’esperienza in parapendio è stata a dir poco eccitante. Arrivato per chiedere informazioni, in poco meno di 15 minuti mi sono ritrovato imbragato con l’istruttore, tal Benito, che si spingeva nel vuoto, oltre il costone di roccia. Mi sentivo come un gabbiano. Librare nell’aria a favore di vento, sopra l’oceano, mentre di lato una delle piu’ grandi capitali sudamericane viveva freneticamente la sua giornata. Al mio arrivo in Bolivia, a La Paz, incontrai in  ostello Silvia, una ragazza marchigiana che stava investendo le sue ferie in questo Paese. Iniziamo a parlare dei nostri viaggi e relativi progetti. Dopo un pó mi guarda e dice: “Ma la farai la discesa della Ruta de la Muerte?”

p1340702

Io la guardo confuso, senza sapere di cosa stesse parlando. “Ma si dai, la discesa in bici in una delle cinque strade piu’ pericolose al mondo!”. “Si ciao, ci manca solo che mi vada a schiantare in bici” le rispondo. Ci congediamo cosi’. Esco e ripenso a questa provocazione. Vado in un’agenzia a prendere informazioni. E’ proprio vero, la Ruta de la Muerte è una discesa di 52 km in bicicletta per una delle strade piú pericolose al mondo. Si perchè il sentiero, stretto e sassoso, si sporge da un’altitudine di oltre quattromila metri. E’ possibile inoltre incontrare camion che salgano dalla direzione opposta. Decido di accettare la sfida. Tengo a precisare che non sono affatto uno spericolato.Sono quello che sulle Torri Gemelle di Mirabilandia chiede due volte che venga verificato che la sua cintura sia assicurata correttamente.Credo che viaggiare da solo senza nulla di programmato mi abbia dato più sicurezza in me stesso. Il Sudamerica mi ha regalato un senso di libertà, un’affascinante chiamata a saperne di piu’ che non posso rifiutare. Il fatto che sia qui a scrivere è indicatore del fatto che sono sano e salvo!

p1340677

E’ stata un’esperienza unica e a dir poco adrenalinica. La discesa è accessibile a tutti, uomini e donne, senza che siano necessarie doti fisiche particolari. La cosa positiva è stata che con il tempo il governo boliviano ha deviato il traffico in altre strade piú sicure. Durante la discesa ho incontrato solo tre autovetture. La cosa piu’ divertente è stata passare in discesa sotto le diverse cascate che si incontrano durante il percorso. Il paesaggio e’ unico. In alcuni tratti la concentrazione non mi ha peró permesso di goderne appieno.

p1340751

Il percorso prevede una prima parte asfaltata per poi arrivare dopo circa un’ora nella tanto attesa “Ruta de la Muerte”.Il consiglio che vi do e’ quello di rivolgervi ad una agenzia che si occupa solo di quella discesa. La mia si chiamava Barro Biking. Al mio arrivo sono stato dotato di una bici con doppio ammortizzatore, casco, ginocchiere e paragomiti, k-way paravento.Le diverse guide mi hanno spiegato per filo e per segno quello che sarei andato a fare. Circa ogni venti minuti si faceva una sosta nella quale il gruppo si radunava. Alla fine della discesa ci attendeva un ricco pranzo a buffet e un meritato tuffo in piscina, dove rilassarsi e scherzare della meravigliosa esperienza che avevamo appena vissuto. Viaggiare è uscire dalla propria deformante quotidianità, è mettersi alla prova, è conoscere un lato nuovo di sè.

p1340511

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...