Perito Moreno: il mondo visto da un ghiacciaio

Facciamo un gioco. Vi butto lí una parola e mi dite cosa vi viene subito in mente. Pronti, 1,2,3, si va…PERITO. Adesso io, che ho fatto un corso intensivo di mentalismo con Jucas Casella, cercherò di estrapolare i vostri pensieri. Ecco ci sono. Il venti per cento di voi ha pensato a un uomo morto! Che dire, sapevo che Dario e Asia Argento fossero miei lettori, ma sono gli altri la vera sorpresa. L’ottanta per cento di voi ha invece pensato a un uomo davanti a giganti planimetrie edili, cavi elettrici e macchinari. Adesso entreró nuovamente nelle vostre menti (sempre grazie agli insegnamenti del “maestro”) per darvi un nuovo sinonimo: Esploratore. Ora si che vi posso parlare di Francisco Pascasio Moreno, uno dei piú grandi scienziati, biologi e avventurieri che l’Argentina abbia conosciuto finora. Pensate che la sua prima spedizione, alla fine dell’Ottocento, la fece con sua moglie Maria Ana a bordo di un asino. Da quel giorno molte altre spedizioni si sono susseguite per studiare il lembo di terra abitata piú a sud del mondo: la Patagonia. Dopo la scomparsa di Francisco Moreno, a cui va tra l’altro il merito di aver portato il movimento Scout in Argentina, il governo decise di ricordarlo attribuendo il suo nome ad uno dei principali “gioielli” del Paese biancoceleste.

[001601]

Il Perito Moreno è infatti tutt’ora uno dei ghiacciai più imponenti e spettacolari esistenti sulla faccia della Terra. Un bel modo per ricordare un grande ed eroico esploratore. Facendo appello a uno dei pilastri sui quali si poggia l’umanità ovvero “le foto non rendono neanche la metà dello spettacolo che si vuole catturare” potrete immaginare davanti a cosa mi trovo. I suoi numeri sono da pin-up: trenta chilometri di lunghezza, due chilometri di larghezza con blocchi di ghiaccio che arrivano fino a sessanta metri d’altezza. Un’imponenza che non passa inosservata e vi farà sicuramente restare a bocca aperta. I cambiamenti climatici degli ultimi anni si sa, stanno mettendo a dura prova l’ecosistema globale.

[001603]

Il Perito Moreno dalla sua vanta invece un piacevole primato. È infatti l’unico ghiacciaio al mondo ad avanzare. Questo perchè beneficia di un doppio canale di alimentazione. Quello proveniente dalla neve che cade sulla sua superficie e quello prodotto dal Cerro Pietro, il terzo ghiacciaio piú esteso al mondo, che si trova nella Patagonia cilena, secondo solo ai due Poli. Si stima che ogni anno la percentuale di ghiaccio perduto sia del trenta mentre quella di ghiaccio “guadagnato” del settanta. Perito Moreno si trova sul Lago Argentino, chiamato così poichè è il piú esteso del Paese.

[001594]

Vi consiglio di alloggiare nella città di El Calafate, distante ottanta chilometri da questo imponente ghiacciaio. Ogni giorno partono diversi bus che per 500 pesos (pari a circa 30 euro) vi porteranno all’ingresso del Parque Nacional des Los Glaciares. Per la stessa cifra entrerete nel Parque e potrete camminare per le numerose passerelle che percorrono frontalmente buona parte del perimetro del ghiacciaio. Rimarrete sicuramente sorpresi nell’ascoltare fortissimi e improvvisi boati. Sono tanti infatti i blocchi di ghiaccio che si staccano dal Perito, e se siete fortunati potrete assistere a questo spettacolo desueto. Questo ghiacciaio ti impressiona ma nel contempo ti accoglie. È infatti uno dei pochi che si lascia percorrere a piedi.

IMG_8922

Per fare questo peró dovrete assolutamente prenotare un tour. Ce ne sono diversi, scordatevi peró di trovare una soluzione economica, parola che non si abbina facilmente con la Patagonia. Io personalmente ho fatto un tour di due ore con l’agenzia Hielo & Aventura, che alla fine si è dimostrata molto seria e professionale. Mi sono tappato naso, bocca e orecchie decidendo poi di pagare i 2400 pesos (150 euro) della quota di partecipazione, che non include l’ingresso al Parque e il pranzo. Mettersi i ramponi ai piedi e camminare sulle cime del Perito Moreno è un’esperienza che non dimenticheró. Ho provato sensazioni insolite: calpestare il ghiaccio, il silenzio, l’acqua cristallizzata di un blu cosí acceso.

IMG_8954.JPG

Vi verrá forse da chiedere il permesso, entrare in punta di ramponi dentro a questa meraviglia naturale. Il mondo visto da un ghiacciaio appare piú piccolo, e l’uomo un esserino impazzito che si affanna a riempirsi il tempo di cose da fare e da rifare.

IMG_8951

Lentamente sto capendo cos’è la Patagonia. O forse no, non lo capiró mai. Il patto che ho fatto con lei è solo quello di viverla liberamente, giocando al gioco dell’avventura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...